Cassazione: no ai biglietti per circoli privati

Cassazione: no ai biglietti per circoli privati

 (nella specie come una palestra) ed accessibile come tale solo ad una ristretta cerchia di soci, ma sostanzialmente aperto senza discriminazioni a chiunque, mediante il pagamento di una quota di adesione, allorché manchino, come nella specie in esame, le autorizzazioni amministrative prescritte per l’esercizio di attività in luoghi aperti al pubblico”.“…… non potendosi configurare un’associazione privata i cui aderenti s’identifichino con tutti coloro che scelgano di entrare nei locali dell’associazione, a prescindere dal numero dei richiedenti e con criteri selettivi (pagamento di un biglietto) così larghi da diventare del tutto inesistenti, atteso che, in tal modo, verrebbe eliminata ogni differenza fra locali aperti ai soci di un’associazione e locali aperti al pubblico”.

Nella motivazione della decisione i Supremi Giudici hanno peraltro ricordato come tale orientamento sia pacifico e consolidato nella giurisprudenza della Corte, richiamando espressamente la precedente sentenza della medesima sez. 1 n. 20268 del 28/4/2010.

Nel suo ricorso, dichiarato inammissibile, il responsabile della palestra si era difeso sostenendo che nei locali dell’associazione non era stato organizzato un pubblico spettacolo, trattandosi di una palestra dove fra le attività svolte erano previste anche lezioni di ballo; era dunque un’associazione privata nella quale chiunque entrava era considerato socio e l’ingresso era aperto esclusivamente ad essi, dal momento che non poteva ritenersi spettacolo pubblico quello che si svolgeva in un luogo riservato ai soci di un’associazione, anche se il numero dei soci era particolarmente elevato e la loro ammissione non era soggetta a forme rigide.

Con tale sentenza la Suprema Corte, riaffermando ancora una volta il suo granitico orientamento in materia, offre un solido strumento nella lotta alle oramai innumerevoli attività elusive delle norme in materia di spettacoli e trattenimenti pubblici, soprattutto ricorrendo al noto escamotage di “nascondere” vere e proprie attività imprenditoriali dietro le false sembianze di associazioni e circoli privati.  

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a