Circoli privati travestiti da discoteche, da Padova il grido di allarme del Silb

Circoli privati travestiti da discoteche, da Padova il grido di allarme del Silb

Circoli privati travestiti da discoteca. Il Silb non ci sta e lancia una sfida che è destinata ad avere seguito nell’ambito dei convegni dal titolo “Il divertimento è una cosa seria” organizzati dall’associazione nazionale dei locali da ballo per portare all’attenzione un problema che sta prendendo sempre più piede nell’ambito dell’intrattenimento notturno. Circoli privati, circoli arci, bar che si camuffano da discoteche offrendo la stessa tipologia di intrattenimento dei locali regolari e che invece operano un sistema di concorrenza sleale e poco sicuro: la sfida è lanciata e i rappresentanti delle istituzioni avranno qualche elemento in più su cui riflettere.

Nell’ambito di Tecnofood in fiera di Padova, Michele Moretti e Paolo Artelio, vice presidenti nazionali Silb, Andrea Cavinato, presidente provinciale Silb Padova, Giampaolo Scagliola, responsabile nazionale dell’abusivismo e Attilio Pecora, consulente legale Silb, hanno spiegato quelle che sono cause e conseguenze di un fenomeno che attualmente coinvolge un giro d’affari pari a 38 milioni di euro.

Michele Moretti, vice presidente nazionale del Silb e presidente provinciale di Silb Ferrara dichiara: “i circoli privati producono un fatturato quasi analogo a quello delle imprese in regolari, ma la differenza risiede nel fatto che noi paghiamo le tasse regolarmente, mentre le attività abusive incassano milioni di euro praticamente in nero”.

Dello stesso avviso è Andrea Cavinato, proprietario del Paradiso Latino e presidente dell’associazione dei locali da ballo padovana: “E’ arrivato il momento di azzerare una volta per tutte queste attività illegali. È necessario un impegno concreto da parte delle istituzioni affinché questo problema venga debellato una volta per tutte”.

I controlli e le sanzioni devono dunque essere incrementati secondo i vertici del Silb. La legalità deve tornare ad essere apprezzata e con un costante impegno da parte delle istituzioni e degli addetti ai lavori, che spesso si impegnano a segnalare episodi di concorrenza poco corretta, il problema potrà essere un giorno sconfitto per assicurare ai fruitori un divertimento sano e sicuro.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a