Festa non autorizzata al Grand Hotel di Riccione bloccata dal Silb

Festa non autorizzata al Grand Hotel di Riccione bloccata dal Silb

Il Silb ha già presentato due esposti al Comune, alla polizia municipale, ai carabinieri e alla Federconsumatori e gli organizzatori della serata sono ora alla ricerca di un locale che possa ospitare un numero così alto di persone, anche se, a quanto sembra, nell’area di Riccione non esistono ambienti così ampi disponibili per quella notte.

Il presidente del Silb, Maurizio Pasca, ha prontamente lanciato l’allarme: “Se la festa verrà spostata in un altro locale abusivo, presenteremo un ulteriore esposto alle autorità competenti. Questa gente che organizza feste a spot crea un grosso danno all’erario e ai locali autorizzati. Si dice che le discoteche sono in crisi, ma il vero problema è che si balla ovunque in modo abusivo, spesso con il benestare di comuni che rilasciano permessi illegittimi”.

Dello stesso avviso è il presidente provinciale Gianni Indino: “Le dichiarazioni di ieri di Andreatta (patron del Grand Hotel) mi hanno sorpreso. Deve sapere che per ottenere un permesso di ballo bisogna avere il visto della Commissione di Vigilanza, altrimenti sono abusivi a tutti gli effetti”.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a