GLI STATI GENERALI DELLA NIGHTLIFE A RIMINI PER RIDISEGNARE IL FUTURO DELL’INTRATTENIMENTO

GLI STATI GENERALI DELLA NIGHTLIFE A RIMINI PER RIDISEGNARE IL FUTURO DELL’INTRATTENIMENTO

Una giornata di confronto attorno a un tavolo da cui hanno preso via iniziative importanti per il futuro prossimo della Nightlife.

A partire dall’intervento incisivo del decreto sicurezza che potrebbe tracciare binari nuovi e più attuali per la regolamentazione del divertimento.

Gli stati generali del Silb si sono ritrovati a Rimini per la V convention nazionale dei presidenti provinciali, cui sono state invitate autorità ed esponenti del mondo politico istituzionale con cui rafforzare il dialogo avviato da tempo e tracciare le linee guida del mondo delle discoteche 3.0, sulla scorta di un’estate che, dal caso-Cocoricò al caso-Salento, ha portato spesso le discoteche sulle pagine dei media.

Alla convention, oltre al presidente nazionale Silb Maurizio Pasca e al Presidente provinciale di Rimini, Gianni Indino, hanno preso parte Giuseppa Strano, Prefetto di Rimini; Sergio Pizzolante, Onorevole Camera dei Deputati; Andrea Gnassi, Sindaco di Rimini; Renata Tosi, Sindaco di Riccione; Antonio Flamini, vice Presidente Vicario Silb; Michele Moretti, vice Presidente Silb; Attilio Pecora, consulente legale Silb e Giorgia Benusiglio, testimone del viaggio andata/ritorno dall’inferno per essere stata salvata in extremis a 17 anni, con un trapianto di fegato, dopo aver ingerito una pasticca di ecstasy in discoteca.

La Nightlife Sta cambiando, l’evoluzione è costante – le parole di Maurizio Pasca -, la discoteca continua ad essere demonizzata sulla stampa come luogo deputato allo sballo che invece è un fenomeno diffuso ovunque, nelle strade, nelle piazze, sulle spiagge, nei luoghi di ritrovo“.

Da qui la necessità, come dimostrato la scorsa estate con gli incontri con il ministro Alfano, di creare un link ancora più forte con lo Stato, scendere in mezzo ai ragazzi e alle loro famiglie, essere critici e inflessibili con gli imprenditori del settore che non rispettano le regole.

La modifica dell’articolo 100 del Tulps – aggiunge Pasca -, datato 1931, è una delle Priorità del nuovo corso della Nightlife, unito alla ripresa del cammino per la costituzione del Dadisc, il daspo per le discoteche“.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a