La risposta del Silb ad Assointrattenimento

La risposta del Silb ad Assointrattenimento

Cari colleghi,

per anni il Silb ha ritenuto di non dover rispondere o meglio ancora “di non dare peso” a dichiarazioni offensive e totalmente destituite di fondamento che Assointrattenimento, attraverso i suoi canali di informazione, divulgava nei confronti della nostra associazione e dei nostri dirigenti, mettendo in discussione le iniziative promosse e la stessa titolarità a rappresentare il settore del ballo.

Dopo l’ultima informativa distorta ed offensiva pubblicata sul  loro sito, in riferimento al nuovo accordo Siae/Arte Varia è arrivato il momento di “dire basta”.

Infatti, nelle settimane scorse,  a seguito di una espressa delibera del nostro Consiglio Direttivo, ho dato incarico ai nostri legali di querelare il presidente di Assointrattenimento sig. Luciano Zanchi.

Più volte, nonostante il Silb sia l’associazione più rappresentativa del settore e quindi  quella di reale riferimento per le forze politiche e sociali del Paese, abbiamo cercato la via del dialogo con l’altra organizzazione, al fine di risolvere i numerosi problemi che attanagliano le nostre imprese, ma abbiamo sempre dovuto  constatare la totale assenza di spirito collaborativo.

 

Un saluto,

                                                                                                                                                                                                                        Maurizio Pasca

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a