Locali abusivi condannati a risarcire i danni

Locali abusivi condannati a risarcire i danni

 

Dal tribunale civile di Sanremo una sentenza che costituisce una doppia pietra miliare per il mondo dell’intrattenimento notturno.
 
Il tribunale ha condannato al risarcimento dei danni uno stabilimento balneare in cui si erano svolti intrattenimenti danzanti non autorizzati e ha riconosciuto al Silb, associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo, la legittimità di tutelare direttamente in giudizio le imprese del settore. Finora infatti Silb poteva intervenire solo al fianco dell’esercente.
 
L’attività svolta dal locale abusivo viola le norme previste dal Tulps e dal codice penale, inoltre secondo il giudice, costituisce concorrenza sleale in danno di tutti gli altri locali che nel rispetto del regole e dei i principi di correttezza svolgono la loro professione.
 
La sentenza numero 34/12 dello scorso 07 febbraio che potrebbe aprire la strada a una serie di azioni giudiziarie, prevede che “lo svolgimento di intrattenimento danzante in esercizio pubblico sprovvisto delle necessarie licenze a garanzia degli utenti, ha comportato il necessario, naturale ed implicito sviamento di clientela, la correlativa perdita di una quota di mercato a danno degli altri imprenditori e un deterioramento dell’immagine della categoria”.
 
“I principi espressi nella sentenza del tribunale danno ragione e forza alle attività che Silb quotidianamente svolge sul territorio per tutelare i nostri associati da chi organizza intrattenimenti abusivi contravvenendo tutte le regole” dichiara Maurizio Pasca presidente Silb.

 

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.

P.zza G. G. Belli, 2 - 00153 Roma
Tel.: +39 06 583921 Fax: +39 06 58348955
silb@pec.it

info@silb.it

© 2013 - 2015 SILB - Tutti i diritti riservati - C.F. 97016090587 | Privacy Policy | Informativa utilizzo cookies| Powered by SIXTEMA S.p.a