tavolo tecnico silb

Prima riunione del Tavolo tecnico funzionale all’attuazione del Protocollo d’intesa firmato a luglio

Le associazioni che rappresentano gli imprenditori dell’intrattenimento si sono riunite insieme ai rappresentanti del Ministero dell’Interno, Dipartimento di Pubblica sicurezza. Focus: il famigerato articolo 100, che va reso più civile e più equo. Il problema si è rivelato in tutta la sua evidenza da parte dei convenuti: il prossimo passo sarò la formulazione di proposte affinché vengano recepite. Finalità: un’applicazione più giusta dell’articolo 100.

Ripercorriamo l’iter: il 12 luglio scorso veniva firmato presso il Ministero e alla presenza delle associazioni rappresentative degli imprenditori dell’intrattenimento un Protocollo d’Intesa mirato a nuove e più incisive iniziative che potessero diffondere e favorire il divertimento nella legalità. Se, da un lato, questo rinnovato intento metteva i gestori dei locali nella posizione di impegnarsi ancora di più al fine di raggiungere lo scopo del divertimento sano, dall’altro mirava a contrastare con una certa fermezza ogni forma di intrattenimento non ascrivibile alla normativa vigente.

Si era parlato di azioni trasversali come campagne informative e di sensibilizzazione rivolte ai giovani e, più in generale, a tutti fruitori delle attività di intrattenimento; formazione idonea del personale dei locali, per prevenire le situazioni di abuso nel consumo di alcol; installazione, all’interno dei locali e agli ingressi, in caso di obiettivi e persistenti elementi di rischio, di apparati di video-sorveglianza gestiti dai titolari degli esercizi tramite i citati addetti ai servizi di controllo, ovvero affidati ad istituti di vigilanza privata; valorizzazione della “rete” delle Associazioni di categoria per incrementare il flusso informativo verso le Autorità competenti. Inoltre, si era decisa una lotta senza sosta all’abusivismo e rispetto massimo delle regole di somministrazione di alcolici.

Finalmente il Tavolo tecnico è una realtà. I lavori sono partiti e la direzione è quella di una maggior equità dell’articolo 100 affinché non sia un cappio per gli imprenditori.

tavolo tecnico silb
Credit: wikipedia.it