Ricorso al Tar del Silb Campania contro l’ordinanza sindacale del comune di Bacoli sulla limitazione delle emissioni acustiche e sonore

Napoli-30/05/2016 – Il Silb Campania presenterà tramite i propri legali, Avv. Angelo Pisani e Vittorio Scaringia, ricorso al TAR contro l’ordinanza Sindacale n. 48 del 27 maggio 2016 (http://www.comune.bacoli.na.it/archivio10_notizie-e-comunicati_0_635_12_1.html) del Comune di Bacoli per tutelare la categoria che altrimenti vedrebbe compromessa l’intera stagione estiva appena iniziata. Lo dichiara Vincenzo De Pompeis, presidente regionale del Silb. “Questo provvedimento è frutto di improvvisazione e demagogia politica, in quanto emesso in fretta e furia senza una concertazione con le associazioni di categoria, – dichiara De Pompeis – danneggiando non poco un settore che conta migliaia di addetti e un indotto che fattura milioni di euro. Giuste sono le esigenze dei residenti al riposo notturno ma da qui a penalizzare una intera categoria senza contraddittorio ne passa , infatti il più delle volte chi disturba non sono vere e proprie discoteche, che hanno regole molto ferree in materia di inquinamento acustico, ma locali improvvisati sprovvisti di qualsiasi autorizzazione e certificazione in materia di ambiente”.