Vida Loca: non il solito dee jay, ma uno show. E la discoteca si trasforma in spettacolo

Un party. Con dee jay non ancora famosissimi, ma molto bravi. Ma non è solo lì la chiave del successo del format Vida Loca, che ha fatto ballare tutta Formentera. Dietro, c’è una squadra di professionisti al servizio dell’industria del divertimento. Nelle feste del format succede sempre qualcosa di inaspettato: fuochi d’artificio, video coinvolgenti su enormi schermi a forma di VL, effetti speciali, un vero concerto durante gli eventi con performer mozzafiato e ballerini. Vida Loca è riuscita a rinnovare la vita notturna con gli show di qualità.

La semplice celebrazione di dee jay di livello altissimo non è più sufficiente. Ibiza docet: il divertimento ha cambiato pelle, è figlio del mondo, è professionale e professionista. Gestito da esperti. Da ingegneri degli effetti speciali, da performer veri. Bisogna formarsi e acculturarsi per reggere lo standard.

Questa festa è cresciuta piano piano, senza grandi celebrazioni mediatiche, fino a diventare uno dei party più ballati del Mediterraneo. Ad esempio nell’estate 2019, oltre a tutta Italia, Vida Loca ha fatto ballare Malta e pure Formentera. Sono traguardi importanti.

Questo urban & pop party itinerante attiva una musica che spazia da pop, reggaeton e un pizzico di house, con ballerini professionisti, live music. Vida Loca è uno show nottambulo da vivere come uno spettacolo, in cui sentirsi, a seconda dei momenti, protagonisti oppure spettatori. Piace perché, anche se prende vita soprattutto nei club, è davvero diverso dal rito ormai obsoleto della solita discoteca. E funziona.

Si parla molto delle popstar del mixer, ma sono poche. È vero, attraversano ormai ogni genere di musica da ballo. La techno ha Nina Kraviz o Sven Vath, il ‘segmento’ pop mette in fila Calvin Harris e David Guetta. Ma scendendo appena appena, i dj subiscono ormai la concorrenza di feste organizzate di tutto punto, ben identificabili dal punto vista musicale e scenografico.

In questo caso la tendenza sembra riguardare soprattutto il segmento ‘commerciale’, ovvero le disco in cui piace la musica più melodica e radiofonica, ma uno dei ‘format’ di maggior successo nel mondo è decisamente techno e ibizenco. Parliamo di elrow, che è ormai un successo mondiale come Ants ed altre feste nate sull’isla blanca.

“Alcuni top dj restano protagonisti perché hanno saputo costruirsi l’immagine giusta, soprattutto grazie a operazioni di marketing o imprenditoriali”, racconta Jacopo Bertolini di Kumusic, agenzia di comunicazione italiana attiva in tutto il mondo, Ibiza compresa. “Al mercato però i dj non interessano più. Il ‘fenomeno format’ sta prendendo sempre più piede. Dj ed addetti lavori si lamentano quando non riescono ad arrivare, ma credo sia più che altro frustrazione. Tutto cambia, la nightlife non fa eccezione”.