Buon 2020: un anno a doppia marcia!

Sfide istituzionali e culturali. Ecco cosa ci aspetta nel 2020. Un anno che consideriamo di svolta positiva, visti i semi piantati nel 2019.

Sotto il profilo istituzionale abbiamo due grandi battaglie di categoria da combattere. Una riguarda la doppia tassazione inferta alla categoria con l’ISI, per cui stiamo valutando un’azione in Europa affinché l’Italia recepisca una direttiva che considera questo doppio balzello illegittimo. La seconda concerne l’articolo 100, che ci vedrà impegnati in un dialogo fitto con i prefetti di ogni regione, come abbiamo già iniziato a fare con successo nelle Marche, in Toscana. Oltre a ciò, la nostra linea sarà di fermezza e rigore: contro l’abusivismo e contro gli abusi che troppo spesso subiamo (e il ricorso vinto dal Bolgia che ha adito il TAR contro il provvedimento di chiusura del Questore di Bergamo lo dimostra).

Sul fronte culturale avremo un 2020 emozionante. In primis, il festival della musica nelle discoteche: elettronica, trap, indie, in collaborazione con Giordano Sangiorgi di MEI e con professionisti che ci porteranno a offrire un programma di workshop, eventi, concerti di assoluto rilievo. Stiamo anche pensando a una vero e proprio Talent delle discoteche, che catturi realmente i giovani e li coinvolga sul campo. Inoltre, la sfida prosegue con le scuole, come già accade a Viterbo e a Firenze dove Silb, istituzioni e famiglie trovano momenti di incontro per dialogare ed educare, nel senso di educare, cioè “portare fuori”.

Auguriamo a tutti un 2020 positivo, importante è pieno di bellezza.