È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. n. 24/2022 che prevede diverse modifiche al regime giuridico di contenimento del rischio di contagio da Covid-19, prevedendo, tra l’altro, un graduale superamento dello strumento del green pass.

Nuove modifiche al regime giuridico di contenimento del rischio di contagio da Covid-19, prevedendo, tra l’altro, un graduale superamento dello strumento del green pass.

fino al 31 marzo 2022

prosegue il regime attualmente in vigore che, qualsiasi sia la zona di rischio in cui si trova la Regione di appartenenza, vale adire

  • green pass base per mense e catering continuativo su base contrattuale (ad eccezione delle categorie soggette all’obbligo vaccinale);
  • green pass c.d. rafforzato per:

–         per la consumazione al chiuso e all’aperto nei servizi di ristorazione (pizzerie, bar, ristoranti gelaterie ecc.);

–         feste all’aperto e al chiuso;

–         discoteche;

–         sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò;

dal 1° al 30 aprile p.v. è richiesto

  • il green pass base per l’accesso:

–         ai servizi di ristorazione svolti al banco o al tavolo, al chiuso (mentre per fruire dei servizi di ristorazione all’aperto non sarà più necessario esibire alcuna tipologia di certificazione verde);

–         agli spettacoli aperti al pubblico, che si svolgono all’aperto;

–         alle mense e al catering continuativo su base contrattuale;

  • il green pass c.d. rafforzato (no tampone) per l’accesso:

– ai convegni e congressi (lett. b);

– alle feste comunque denominate, conseguenti e non conseguenti alle cerimonie civili o religiose, nonché eventi a queste assimilati che si svolgono al chiuso (per le feste all’aperto non sarà necessario esibire né il green pass rafforzato, né quello base);

– alle attività di sale giocosale scommesse, sale bingo e casinò;

– alle attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati per le quali, a partire dal 1° aprile 2022, allo stato attuale non saranno più applicabili i limiti di capienza precedentemente previsti;

– agli spettacoli aperti al pubblico, che si svolgono al chiuso;

  • per l’accesso ai luoghi di lavoro, fino al 30 aprile p.v. gli ultra cinquantenni devono possedere e, su richiesta, esibire il cosiddetto green pass base;

 

fino al 30 giugno 2022 sono prorogati i termini:

  • per la sorveglianza sanitaria eccezionale dei lavoratori cosiddetti fragili maggiormente esposti a rischio di contagio;
  • per la possibilità di ricorso al lavoro agile secondo le procedure semplificate e senza l’obbligo di accordo individuale tra datore di lavoro e lavoratore;

Fino al 30 aprile 2022, sono previsti gli obblighi di indossare mascherine:

  • di tipo FFP2, per l’accesso a spettacoli aperti al pubblico che si svolgono, al chiuso o all’aperto, in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati;
  • di qualsiasi tipologia, (i) in tutti i luoghi al chiuso diversi da quelli per i quali è previsto l’obbligo di indossare mascherine di tipo FFP2, con esclusione delle abitazioni private e salvo i casi in cui sia garantito in modo continuativo l’isolamento da persone non conviventi e in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, ad eccezione del momento del ballo.

Nuove modifiche al regime di contenimento del rischio di contagio da COVID-19

Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del D.L. n. 24-2022

D.L.-24_2022_GU-1