Grande successo di Silb in Sicilia: il comitato tecnico sanità segue le nostre linee guida

Un’ora e un quarto di relazione del referente Silb Catania, Antonio Messina, con dati approfonditi sull’impatto economico del settore intrattenimento, sulle false percezioni legate al mondo della notte ma dovute soprattutto ad abusivi che mandano la movida in cronaca nera. Così, con competenza e passione, ci siamo fatti ascoltare dalla Commissione Sanità della Regione Sicilia. Unica associazione presente a rappresentare la categoria, ma in modo efficace.

Sulle capienze è passata la linea del metro quadro per persona, non dello 0.7 e questo ci dimostra quanto siano importanti i rapporti con le pubbliche amministrazioni costruiti sulla fiducia reciproca (come del resto è emerso in tante regioni grazie al lavoro dei rappresentanti Silb durante l’emergenza).

I locali della Sicilia stanno tornando alla normalità, certo complice una situazione epidemiologica differente dal Nord Italia ma altresì grazie alle informazioni puntuali passate alla commissione da Antonio Messina. “Ho fornito le nostre linee guida, dopo aver specificato quali oneri gravano sulla nostra categoria, quale tassazione, quale gettito fiscale. E quali responsabilità! E loro si sono convinti, mostrando una grande sensibilità e una forte disponibilità ad ascoltare. Pensiamo solo alla responsabilità del gestore in caso un avventore si tolga la mascherina! E pensiamo invece a ciò che avviene nelle strade e nelle piazze senza controllo. Su questo punto cruciale abbiamo lavorato intensamente affinché i gestori fossero sollevati da una responsabilità non sostenibile e questa mattina abbiamo avuto conferma che in Sicilia il gestore è esonerato da questo gravame. La responsabilità del mancato utilizzo della mascherina ricade sull’avventore. Silb ha altresì ottenuto la possibilità di avere servizio al bar, nel rispetto delle normative vigenti sul distanziamento. Infine, l’ opportunità di avere -oltre alla pista da ballo- il privé, su prenotazione”.

Grande soddisfazione quindi e sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito al risultato. All’ onorevole Giuseppe Compagnone, III commissione Attività Produttive regione Sicilia, all’onorevole Gaetano Galvagno, all’onorevole presidente Orazio Ragusa, presidente II commissione attività produttive, al presidente onorevole Luca Sammartino, V commissione formazione e lavoro, al presidente onorevole Margherita La Rocca Ruvolo, VI commissione salute e servizi sociali presidente commissione sanità, all’avvocato Ferdinando Croce, presidente del comitato tecnico scientifico sanità e ai componenti dello stesso comitato. Infine, all’assessore alla sanità onorevole Ruggero Razza, all’assessore al turismo e spettacolo onorevole Manlio Messina, all’assessore alle attività produttive onorevole Girolamo Turano, e all’onorevole Nello Musumeci, presidente della regione Sicilia.