IL SUONO DEL SILENZIO – SABATO 1 MAGGIO 2021 IN OCCASIONE DELLA FESTA DEI LAVORATORI DALLE 19 ALLE 21 IN COLLABORAZIONE CON METEMPSICOSI DAL TEATRO DELLE ROCCE DI GAVORRANO

Il silenzio può invadere, facendo eco. Il silenzio, a volte, può creare claustrofobia ed essere assordante. In questi mesi il silenzio ci ha avvolto, rendendo impossibile ascoltare tutti gli altri suoni, fatti di arte, di creatività, di professionalità ma soprattutto di imprenditori e di artisti che da sempre accompagnano e arricchiscono i nostri momenti, leggeri e profondi. In occasione della Festa Nazionale dei Lavoratori, Sabato 1 Maggio, SILB in collaborazione con Metempsicosi ha deciso di dare voce ad attori che creano intrattenimento, trasformando, il silenzio in suono.
L’evento, patrocinato dal comune di Gavorrano avrà luogo presso il Teatro delle Rocce, location suggestiva ed evocativa che da sempre ospita eventi culturali di rilievo. Una cornice unica all’interno del Parco Mineralistico Naturalistico nell’area metallifera del grossetano. Questo splendido spazio rimarrà purtroppo vuoto a causa del protrarsi dell’emergenza sanitaria. Ciò non ci ha impedito però di mettere in scena la nostra musica: dalle 19 alle 21 gli artisti del team di musica elettronica Metempsicosi, composto da Mario Più, Ricky Le Roy, Joy Kitikonti, 00Zicky, Franchino e Luca Pechino accompagnati dal performer Principe Maurice <Esponente Silb> si esibiranno di fronte ad un “pubblico digitale”. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming, facendo arrivare la musica e il messaggio veicolato dagli artisti in ogni casa, in ogni parte d’Italia.
#ilsuonodelsilenzio porterà in scena il pensiero e il messaggio condiviso da tutto il mondo del clubbing: imprenditori, creativi, artisti, tecnici audio e luci, bartender, agenzie di comunicazione e tutti i soggetti che creano e progettano il nostro intrattenimento.
L’appuntamento è quindi online, Sabato 1 Maggio sul profilo Facebook @metempsicosiofficialfanpage

Evento FB: https://fb.me/e/120iDL7Jc

“When my eyes were stabbed by the flash of a neon light
That split the night
And touched the sound of silence”