L’INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL SILB MAURIZIO PASCA SU ILBOLLETTINO.EU

Intrattenimento: un settore invisibile che rischia di estinguersi. Delle 2.800 aziende italiane che compongono un comparto fondamentale, anche per l’attrattivitร  turistica del Paese, il 30% tra locali e discoteche italiane ha giร  chiuso definitivamente i battenti. Su un giro d’affari annuo di circa 1,8 miliardi sono andati in fumo 1 miliardo e mezzo, ben piรน dellโ€™80% del totale. 100 mila gli addetti senza lavoro. ยซTranne una breve parentesi estiva, 40 giorni i cui ha riaperto il 10%, lโ€™85% del comparto รจ fermo dal 23 febbraio scorso: siamo di fronte ad una crisi senza precedentiยป dice Maurizio Pasca, Presidente del

Silb – Fipe

, Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento di Ballo e di Spettacolo che raduna il 90% delle imprese del comparto censite dalla Camera di Commercio.

Luci spente sul mondo della notte, un settore avvilito che si sente abbandonato. ยซLa cosa che fa piรน male รจ che sembra che la nostra condizione non interessi a nessuno, lo Stato si รจ completamente dimenticato di noi. Allo spettacolo aveva dato una speranza con la riapertura del 27 marzo, nei nostri confronti non una parola: รจ evidente che non siamo ritenuti essenziali. Mi chiedo perรฒ perchรฉ questa differenziazione? Abbiamo esposto piรน volte le nostre esigenze al Governo, ad oggi tutte disatteseยป.
.

.
.

Silb – Fipe