Quando tutto sembra essere contro, l’aereo decolla controvento

Ci sono momenti in cui tutto diventa difficile. Una pandemia mondiale sicuramente lo è. Per chi fa il nostro lavoro, basato sulla socialità e sull’intrattenimento, sulla vicinanza fisica e sulla gioia, questa è sicuramente una circostanza “controvento”.

Ma nonostante questo, la presidenza Silb ha fatto il miracolo. In piena pandemia ha ottenuto la riapertura dei locali all’aperto. E nel momento della dichiarazione di prosecuzione dello stato di emergenza, ha ottenuto la possibilità di riaprire i locali al chiuso!

Non è stato casuale, si è trattato di un lavoro fitto durato mesi, fatto di incontri al vertice, di pressioni, di accordi ottenuti grazie a relazioni di fiducia maturate in anni e anni. E tutto questo non deve, non può essere dato per scontato.

A fronte di questi sforzi, siamo tutti chiamati a fare gli imprenditori. Ad affrontare l’emergenza con una statura imprenditoriale, navigando nella difficoltà ma cogliendo l’opportunità data dall’apertura. E combattendo duramente gli scellerati che contravvengono alle norme di distanziamento, gettando un’ombra indelebile su tutta la categoria e giustificando appieno l’atteggiamento di quella parte sociale e mediatica che da sempre usa le discoteche come capro espiatorio per i mali sociali.

Le immagini di alcuni locali finite sulle cronache non sono edificanti. Non ci consentono di camminare a testa alta. Perciò, se vogliamo che l’aereo decolli controvento dobbiamo essere compatti, seri, irreprensibili e tenere fede a quei protocolli e quegli intenti sostanziati molto prima dell’emergenza.

Le difficoltà sono generali, si sta riducendo il Pil di interi paesi, non solo della nostra categoria. Gli alberghi sono per metà chiusi, città come Milano hanno perso il 98% del turismo! Gli stadi chiusi! Le università, gli asili e le scuole! In un quadro generale di questo tipo non possiamo pretendere che l’opinione pubblica si preoccupi delle discoteche.

Emergenza ha un senso preciso, non è una parola casuale. E fare gli imprenditori significa combattere, avere una visione, gestire l’emergenza, non mollare mai. La Presidenza Silb non ha smesso di lottare e di andare a meta un solo istante. Perché l’aereo decolli servono però piloti ed equipaggio.