Tornano i voucher per i lavoratori di discoteche e sale da ballo da gennaio 2023

Tornano i voucher per i lavoratori di discoteche e sale da ballo

Da gennaio 2023, avranno un valore doppio rispetto ai precedenti validi fino al 2017 e poi non prorogati.

ROMA – La Legge di bilancio estende, a partire dal primo gennaio 2023, l’uso di voucher anche ai
lavoratori occasionali di discoteche, night club, sale da ballo e strutture simili, dopo quelli già
previsti per i lavoratori dei settori agricoltura, industria alberghiera, cura della persona e lavoro
domestico. La misura è stata introdotta grazie a un emendamento di Fratelli d’Italia presentato
e approvato nel corso dell’iter parlamentare della manovra. Viene quindi creato un nuovo
perimetro giuridico e fiscale per il lavoro di molte figure essenziali al funzionamento del
settore.
«Siamo contenti che le nostre istanze siano state accolte con grande sensibilità da parte del
Governo – commenta Maurizio Pasca, presidente SILB – FIPE – L’allargamento di questa misura
rappresenta infatti un importante sostegno per il nostro settore che non è ancora ripartito in
maniera adeguata nonostante le riaperture dei locali. Il prolungato periodo di inattività – continua
Pasca – ha determinato un considerevole calo degli introiti economici che speriamo di superare
grazie anche all’inserimento di strumenti adeguati come questo.”
I voucher potranno essere usati fino ad un massimo lordo di 10mila euro all’anno e avranno a
disposizione un plafond doppio rispetto ai voucher del periodo 2003-2017, il cui valore
ammontava ad un massimo di 5mila euro. L’importo dei voucher previsti per il 2023 ed estesi
anche a discoteche, night e sale da ballo è pari a 10 euro l’ora lordi (circa 7,5 euro netti).